AccessibilitàAccessibilitàAccessibilità Progetto SISC

Comunicati Stampa


Tutti gli elementi

GRAZIANO CALANNA SCEGLIE LA TRADIZIONE

01/03/2016

BRONTE – (1 marzo 2016) – L’Amministrazione comunale di Bronte sceglie la tradizione.
Il sindaco, Graziano Calanna, dopo aver verificato i lavori che piano piano si stanno realizzando per il rifacimento dei marciapiedi in via Umberto, decide di stravolgere il progetto iniziale e chiedere alla ditta di sistemare cigli dei marciapiedi di colore e fattura simili a quelli esistenti.
“Nulla – afferma Graziano Calanna - contro l’idea di riqualificare il Corso Umberto con cigli in basolato di colore simile a quelli utilizzati per realizzare piazza Spedalieri. So bene che la scelta effettuata ai tempi aveva una sua ratio. Guardando il proseguire dei lavori però, mi sono reso conto che nella via Umberto, ogni forma di riqualificazione deve essere realizzata nel rispetto della tradizione architettonica. Di conseguenza, - aggiunge - giusto realizzare ed allargare i marciapiedi esistenti, ma dobbiamo fare il possibile per porre cigli in pietra lavica quanto più simile a quelli esistenti”.
Per questo sono stati effettuati diversi incontri con la ditta che sta eseguendo i lavori, ditta che adesso dovrà sostituire i cigli già posti: “Pazienza – continua il sindaco – vuol dire che faremo delle economie in qualche altra parte del progetto, ma al Comune non dovrà costare un euro in più, ne l’aspetto cromatico ed architettonico della via Umberto non può essere stravolto”.
La differenza fra le due tipologie di cigli è evidente. Quella del progetto utilizzato è una pietra lavica di colore grigio lavorata finemente in maniera meccanizzata, mentre quella voluta dal sindaco, Graziano Calanna, dalla Giunta e dalal maggioranza consiliare è più scura, quasi nera, lavorata praticamente a mano.
 
L’Addetto stampa
Gaetano Guidotto

Documenti :

Dettagli Via_Umberto_Calanna_sceglie_la_tradizione.pdf